POSSO VENDERE PRIVATAMENTE UN IMMOBILE PIGNORATO E/O ALL'ASTA?

POSSO VENDERE PRIVATAMENTE UN IMMOBILE PIGNORATO E/O ALL’ ASTA?

SI, MA CON I DOVUTI ACCORGIMENTI. Le regole da seguire per consentire al proprietario di un appartamento pignorato di venderlo in proprio, nonostante l’avvenuto pignoramento o l’asta programmata, sono molteplici. Pronto Salvacasa offre questo servizio, grazie al suo team di consulenti specializzati ed avvocati. Spesso, dunque, ci si chiede se il proprietario di sua iniziativa può vendere un immobile pignorato, la risposta è sicuramente positiva anche se l’iter è complesso e richiede una stretta collaborazione tra il proprietario – debitore, creditori, terzo acquirente, Agenzia Immobiliare e Pronto Salvacasa; con il controllo finale anche del giudice dell’esecuzione. Nel momento in cui un soggetto, proprietario di un immobile abbia consistenti debiti e subisce il pignoramento di un immobile, sullo stesso immobile grava un vincolo di indisponibilità, in altre parole una sorta di divieto di vendita (che però può essere derogato). Questo vuol dire che dal momento dell’esecuzione del pignoramento (cioè dal momento in cui l’ufficiale giudiziario notifica al proprietario – debitore l’atto di pignoramento predisposto dal creditore) la legge vieta al debitore di poterne disporre liberamente (con una trattativa privata cioè) in modo da impedire ai suoi creditori di potersi soddisfare dei propri crediti. Occorre precisare che, assai spesso, la vendita giudiziaria all’asta dell’immobile risulta non allettante per i creditori dato che il prezzo d’asta e quello di aggiudicazione sono assai inferiori al reale valore di mercato con la conseguenza che i creditori non riescono a soddisfarsi pienamente oppure, addirittura, la procedura non porta ad alcun esito e l’immobile resta invenduto. Questo esito, poi, non è soddisfacente nemmeno per il debitore che non si libererà dei suoi debiti se non, quando andrà bene, in minima parte (perdendo, poi, la proprietà dell’immobile ad un prezzo assai ridotto). Per evitare questi problemi, è possibile avviare, in modo del tutto lecito, una trattativa tra debitore, creditore e potenziale terzo acquirente che possa poi portare il giudice a dichiarare chiusa, a seguito dell’intervenuta vendita del bene, la procedura esecutiva iniziata davanti al suo ufficio con piena soddisfazione e accordo delle parti. L’Agenzia Immobiliare svolge un ruolo importante e delicato, deve essere in grado di spiegare a tutti i potenziali acquirenti come avviene la vendita di un immobile pignorato, relazionandosi all’occorrenza con avvocati o consulenti dell’acquirente con padronanza dell’argomento e senza lasciare dubbi onde evitare che l’affare salti. Diffidate quindi dalle agenzie immobiliare non specializzate che delegano questo passaggio al loro avvocato di turno, in questa tipologia di vendita l’agente immobiliare deve essere un esperto della materia!


COME VENDERE UN IMMOBILE PIGNORATO ATTRAVERSO UNA TRATTATIVA PRIVATA? È dunque possibile avviare, in modo del tutto conforme alla legge, una trattativa per la vendita dell’immobile al di fuori delle aste giudiziarie. Il proprietario venderà in proprio il suo appartamento ad un terzo acquirente e con il ricavato andrà a soddisfare i suoi creditori, e l’eventuale residuo resterà al proprietario – debitore. La nostra agenzia immobiliare in accordo con gli specialisti di Pronto Salvacasa si occuperanno, tra le varie attività, di:


  • procurare una proposta d’acquisto formulata da un potenziale acquirente;

  • tale proposta, se ritenuta allettante da parte del debitore, sarà da lui accettata;

  • curare che il pagamento della somma avvenga in un’unica soluzione;

  • effettuare rinuncia agli atti della procedura esecutiva con contestuale stipula dell’atto di compravendita e nello stesso momento della cancellazione del pignoramento.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti